0

Ciao! Benvenuta/o in un nuovo articolo del nostro Blog targato Thesis 4u!

In questo appuntamento del Blog parleremo di una giornata mondiale poco conosciuta, ma importantissima perché ci riguarda da vicino, e le motivazioni e gli obiettivi preposti da tale ricorrenza, possono essere molto utili e stimolanti, e si trovano perfettamente in linea con i nostri principi.

La giornata in questione è il World Youth Skills Day, ovvero la Giornata mondiale delle capacità dei giovani, che si celebra dal 2014 a questa parte, ogni 15 luglio, con l’obiettivo di sensibilizzare associazioni e organizzazioni di tutto il mondo, ad interessarsi ai giovani e alle loro capacità, in qualità di risorsa fondamentale per il futuro dell’umanità, e a riflettere su quali possano essere i modi per promettere ai giovani un futuro dignitoso.

L’evento principale del 15 luglio 2022 sarà anticipato da altri appuntamenti virtuali, come ad esempio quello che si terrà il 7/8 luglio 2022 online, dalle 14:00 alle 16:30 SGT(GMT+8), al quale è possibile partecipare registrandosi a questo link: link evento 8 luglio 2022.

Tra i temi di riflessione che fanno da protagonisti durante il World Youth Skills Day ritroviamo alcuni principi che noi di Thesis 4u evidenziamo spesso attraverso il nostro Blog, sui Social Network e sul nostro sito, come ad esempio:

  • l’importanza di creare un ponte tra scuola/università e mondo del lavoro, che riduca le distanze e renda più semplice l’inserimento degli studenti in un contesto lavorativo che assicuri stimoli e crescita.
  • l’importanza delle competenze tecniche/professionali.

Se sei una azienda interessata ad approfondire questi aspetti e il modo in cui noi nel nostro piccolo cerchiamo di contribuire nell’inserimento mirato degli studenti nel mondo del lavoro, visita il nostro sito oppure scrivici sui nostri social! Cliccando sul bottone, puoi accedere ai nostri servizi.

In questo articolo parleremo del World Youth Skills Day, vedremo insieme cos’è, chi l’ha istituito, perché si celebra, quali sono gli obiettivi preposti a chi è rivolto, e quali eventi sono organizzati per l’occasione.

Inoltre prenderemo in considerazione alcune indagini svolte negli ultimi anni, sulle diverse opportunità dei giovani di oggi, cercheremo di capire cosa influenza queste opportunità e analizzeremo l’attuale situazione Italiana, riflettendo su quanto viene fatto ogni giorno per migliorare la situazione.

Infine, commenteremo brevemente cosa è stato fatto l’anno scorso in occasione del World Youth Skills Day 2021, e vedremo quali sono gli eventi in programma per quest’anno (2022). Quindi, continua a leggere l’articolo e non perderti neanche un’informazione!

World Youth Skills Day: tutto quello che devi sapere

World youth skills day: cos’è?

Il World youth skills day è una giornata mondiale, che si celebra il 15 luglio di ogni anno. Questa giornata mondiale fu istituita dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite nel 2014: in questo documento puoi trovare la risoluzione dell’Assemblea Generale ha proclamato il World youth skills day.

world youth skills day

Secondo le parole di Ban Ki-moon, Ex Segretario Generale ONU:

In questa giornata Mondiale delle Competenze Giovanili rinnoviamo la nostra determinazione a investire di più nelle capacità e competenze dei nostri giovani. Quando lo facciamo, essi possono meglio far avanzare la missione più ampia delle Nazioni Unite per la Pace, lo Sviluppo sostenibile e i Diritti Umani per tutti.

World youth skills day: perché si celebra?

Tanti sono i motivi per cui è importante celebrare il World Youth Skills Day, vediamo alcuni:

  • celebrare le competenze e le capacità dei giovani;
  • attirare l’attenzione sulle diverse opportunità delle nuove generazioni;
  • sottolineare quanto è importante che i giovani acquisiscano competenze tecniche e professionali che gli garantiscano un lavoro dignitoso.

Nei prossimi paragrafi, andremo ad analizzare punto per punto questi, e altre motivazioni per celebrare giornate mondiali di sensibilizzazione, proprio come il World Youth Skills Day.

World youth skills day: cosa si fa?

Durante il World youth skills day e nei giorni precedenti e successivi, sono proposti appuntamenti e progetti interessanti, rivolti a tutti coloro che sono interessati a questo tipo di attività. In questi appuntamenti, che negli ultimi anni si sono tenuti prevalentemente online, si parla di futuro e opportunità e si danno informazioni a chi si trova in difficoltà.

In occasione del World Youth Skills day vengono inoltre organizzati seminari per educare i giovani sui benefici delle conoscenze tecniche e professionali, fondamentali perché tali competenze possono tornare parecchio utili anche in momenti in cui è difficile trovare lavoro.

World youth skills day: qual è l’obiettivo?

Tanti sono gli obiettivi prefissati dal World Youth Skills Day, vediamone alcuni:

  • raggiungere una crescita economica equa, inclusiva e sostenibile;
  • ridurre le distanze;
  • creare una gioventù consapevole e solidale;
  • migliorare la transizione scuola-lavoro.

Nei prossimi paragrafi, andremo ad analizzare punto per punto questi, e altri obiettivi che si spera di raggiungere attraverso giornate mondiali di sensibilizzazione, proprio come il World Youth Skills Day.

World youth skills day: a chi è rivolto e quali sono le associazioni interessate?

Tra le associazioni interessate al World youth skills day ritroviamo sicuramente l’UNESCO (Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Educazione, la Scienza e la Cultura), ILO (International Labour Organization), il World Bank (Banca Mondiale), l’Ufficio dell’Inviato del segretario generale per la gioventù.

Il World Youth skills day è rivolto ai giovani, alle imprese, ai responsabili politici, alle organizzazioni dei lavoratori e dei datori di lavoro e in generale al TVET (Technical and Vocational Education and Training), ovvero l’insieme dei livelli di istruzione e formazione che forniscono conoscenze e abilità relative alle occupazioni in vari settori della vita economica e sociale attraverso metodi di apprendimento formale , non formale e informale sia in ambito scolastico e contesti di apprendimento basati sul lavoro.

Quali sono le motivazioni alla base del World Youth Skills Day?

Secondo il rapporto dell’ILO (International Labour Organization), statistiche che sono state in seguito graficate anche dalla World Bank (Banca Mondiale), sarebbero attualmente 400 milioni i minori senza futuro; tra questi abbiamo giovani che abbandonano la scuola alle elementare, che non vanno a scuola, che non hanno luce a casa, che non possiedono un tavolo su cui fare i compiti.

In base all’indagine svolta, circa il 15,3% dei giovani tra i 15 e i 24 anni (ovvero circa 74 milioni), non hanno un’occupazione, anche se tale percentuale varia in base al paese in cui viene misurata (ad esempio, risulta molto elevata in SudAfrica).

Che cosa influenza le diverse opportunità dei giovani?

In base ai dati raccolti dall’Internation Labour Organization, tra i fattori che maggiormente influenzano le diverse opportunità dei giovani troviamo:

  • il paese in cui nasci/vivi;
  • il ceto sociale/ la famiglia di appartenenza;
  • disparità di genere, legate al sesso, all’orientamento sessuale, all’etnia, alla religione.

Nella Scheda tematica per l’occupazione giovanile (che puoi consultare qui), possiamo trovare degli spunti interessanti di riflessione : prendendo come punto di riferimento il primo trimestre del 2021, tra i Paesi dell’Unione Europea, Grecia e Spagna hanno il tasso di disoccupazione più alto, mentre Germania e Repubblica Ceca sono tra i più virtuosi.

Per quanto riguarda la disparità di genere, se vuoi approfondire l’argomento ti consigliamo un articolo molto interessante in cui sono presentate le priorità del piano nazionale di ripresa e resilienza, tra queste appunto la parità generazionale e quella di genere, due obiettivi che il nostro paese intende conseguire principalmente favorendo l’aumento dell’occupazione giovanile e femminile.

Qual è la situazione italiana circa il futuro dei giovani?

Secondo i dati analizzati, in Italia ci sono enormi differenze sociali anche tra diversi quartieri della stessa città, quindi non parliamo solo del SudItalia, spesso considerato più arretrato del nord, ma anche di situazioni di disagio in città come Milano, centro dello sviluppo economico del paese.

Dalle varie indagini effettuate è risultato che in Italia ci sono 15 enni non in grado di effettuare semplici calcoli o di descrivere i fenomeni intorno a loro. Secondo il rapporto del MIUR (Il Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca), nell’anno scolastico 2018-2019 e nel passaggio al successivo hanno abbandonato la scuola media 9.445 alunni, pari allo 0,56% del totale nazionale, mentre altri 6.322, pari allo 0,37%, hanno lasciato nel passaggio tra i cicli scolastici di primo e secondo grado.

Se sei interessata/o, puoi approfondire il tema del futuro dei giovani in Italia in questo interessantissimo articolo.

La domanda nocciolo della questione però è: cosa viene fatto in Italia per favorire ai bambini una corretta istruzione, e ai giovani un lavoro dignitoso? Tra le iniziative italiane degne di nota, dobbiamo sicuramente parlare di Borse di Studio, e Premi per Tesi di Laurea.

La borsa di studio è un aiuto economico che permette agli studenti e alle loro famiglie di alleggerire il carico di spese dovute non solo allo studio, e quindi all’università in se, ma anche all’insieme di cose che gravitano attorno all’università, sia nel caso che si tratti di uno studente che vive con i genitori, sia ne caso di studente fuori sede.

I premi per tesi di laurea sono invece premi di laurea messi a disposizione da fondazioni e associazioni, le quali ogni anno premiano gli studenti universitari che hanno trattato nelle loro tesi di laurea, temi particolarmente importanti e inerenti al settore d’azione di tali associazioni.

Se sei interessato/a ad altri Premi per Tesi di Laurea o Borse di Studio, puoi consultare il nostro articolo del Blog in cui ne parliamo, e in più Thesis 4u ha pensato a te! Abbiamo creato un database di borse di studio e premi per tesi di laurea sempre aggiornato e ricco di opportunità! Che aspetti a scoprirlo?

Per consultare i Premi per tesi di laurea aggiornati al 2022, clicca sul bottone seguente:

World Youth Skills Day 2021: la situazione dopo la pandemia

Il World Youth Skills Day 2021 è stato un evento virtuale che si è svolto il 15 luglio 2021 e ha trattato il seguente tema: “Reimagining youth skills post pandemic“, ovvero immaginare delle nuove e diverse capacità dei giovani, per un futuro post-pandemico.

La crisi legata alla pandemia di Covid-19 era in quel periodo ancora molto sentita: le scuole erano state completamente/parzialmente chiuse per molti mesi in circa la metà dei paesi del mondo, e la formazione a distanza aveva comportato non poche difficoltà in vari ambiti, come ad esempio l’adattamento dei curricula, la preparazione dei tirocinanti e i processi di valutazione.

In particolare per quanto riguarda la preparazione dei tirocinanti, si stima che l’interruzione delle prime esperienze sul mercato, a causa della pandemia e delle restrizioni, porterà a conseguenze per anni. In generale, dalle ricerche è emerso che la fascia di giovani più colpita dalla crisi pandemica è stata la fascia 15-24, con conseguenze più difficili per le donne.

Durante il World Youth Skills Day 2021 sono stati affrontati vari temi, come ad esempio:

  • la resilienza e la creatività dei giovani durante la pandemia;
  • l’utilizzo dei sistemi di ripresa come la didattica a distanza nel mondo della scuola e lo smart working nel mondo del lavoro, come risorse per il futuro;
  • quali potevano essere le priorità e le aspettative dei giovani nel futuro.

Nel corso dell’evento online si è discusso anche di Agenda 2030: l’agenda per lo sviluppo sostenibile 2030 è un programma di sviluppo che 193 Paesi membri dell’ONU hanno sottoscritto nel 2015. L’Italia, così come molti altri Paesi, ha messo a punto una propria Strategia nazionale che comprende impegni e obiettivi specifici correlati ai 17 Goal di sviluppo sostenibile (SDG, Sustainable Development Goals) previsti dall’Agenda.

In particolare, una sezione d’interesse dell’Agenda 2030 è quella che riguarda Education 2030, una parte essenziale dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, per cui il principale obiettivo è:

Garantire un’istruzione di qualità inclusiva ed equa e promuovere opportunità di apprendimento permanente per tutti.

Un altro progetto degno di nota che è stato avviato in occasione del World Youth Skills Day 2021 è il progetto BILT (Bridging Innovation and Learning), che consiste in una piattaforma che consente di esplorare e supportare processi di identificazione ed implementazione di nuove skills legate all’istruzione e al mondo del lavoro.

In questo articolo del nostro Blog abbiamo analizzato quelle che saranno le professioni del futuro più richieste, abbiamo fatto delle considerazioni su quali ambiti lavorativi sono destinati a scomparire, e su quali invece non soffriranno sotto il peso dell’automatizzazione, e abbiamo anche analizzato quelle che secondo il The World Economic Forum saranno le 10 skills del futuro più richieste.

Ecco la lista delle 10 skills del futuro più richieste secondo il The World Economic Forum:

  1. Pensiero Analitico e Innovazione
  2. Apprendimento Attivo e Strategie di Apprendimento
  3. Capacità di risolvere problemi complessi
  4. Pensiero Critico e Capacità di Analisi
  5. Creatività, Originalità e Spirito d’Iniziativa
  6. Leadership e Influenza Sociale
  7. Uso di Tecnologie, Monitoraggio e Controllo
  8. Progettazione e Programmazione Tecnologica
  9. Resilienza, Gestione dello Stress e Flessibilità
  10. Ragionamento, Problem Solving e Ideazione

Adesso che abbiamo fatto una breve panoramica sul World Youth Skills Day 2021, e abbiamo visto quali temi sono stati trattati, passiamo a vedere quali sono gli obiettivi e gli eventi in occasione del World Youth Skills Day 2022.

Qual è il programma per il World Youth Skills Day 2022?

Il World Youth Skills Day 2022 sarà un evento ibrido che si terrà il 15 luglio 2022 dalle ore 10:00 alle ore 12:00 (CEST), organizzato dalle Missioni Permanenti del Portogallo e dello Sri Lanka presso le Nazioni Unite, ed in collaborazione con enti quali UNESCO, ILO e Banca Mondiale.

Il tema dell’evento sarà “Trasformare le competenze dei giovani per il futuro” e in occasione di questo saranno analizzati vari temi interessanti quali:

  • la ripresa economica e sociale dopo il covid;
  • il cambiamento climatico;
  • l’attuale conflitto in Ucraina e gli altri conflitti presenti in tutto il mondo;
  • il problema della povertà e delle disuguaglianze;
  • il cambiamento tecnologico.

L’evento principale del 15 luglio 2022 sarà anticipato da altri appuntamenti virtuali, come ad esempio quello che si terrà il 7/8 luglio 2022 online, dalle 14:00 alle 16:30 SGT(GMT+8), al quale è possibile partecipare registrandosi a questo link: link evento 8 luglio 2022.

Il tema di quest’ultimo evento, organizzato dal Politecnico di Temasek (Singapore) e dall’UNESCO sarà “La gioventù conta: celebrare le abilità per il futuro” e sarà posta l’attenzione in particolare sulle sfide affrontate e le soluzioni pensate per una TVET orientata al futuro. Ma cosa è la TVET e perché è così importante?

Che cosa s’intende per TVET?

Come abbiamo già accennato nei paragrafi precedenti, la TVET (Technical and Vocational Education and Training) si riferisce a tutte le forme e livelli di istruzione e formazione che forniscono conoscenze e abilità relative alle occupazioni in vari settori della vita economica e sociale sia in ambito scolastico e contesti di apprendimento basati sul lavoro.

Per aiutare gli istituti di istruzione e formazione tecnica e professionale (TVET) a formare i valori imprenditoriali che sono importanti per la vita dei giovani, lo sviluppo economico e una società sostenibile, l’UNESCO-UNEVOC ha sviluppato una guida pratica su come introdurre l’apprendimento imprenditoriale dove manca, e come integrarlo nella formazione professionale.

Qui puoi visionare la versione interattiva di tale guida:

E tu conoscevi il World Youth Skills Day? Parteciperai all’evento del 15 luglio o a qualche progetto organizzato in occasione di questa giornata mondiale? Ritieni sia importante sensibilizzare l’attenzione verso i giovani attraverso questi eventi? Cosa pensi dovrebbero fare le nazioni per migliorare le opportunità dei giovani? Faccelo sapere sui nostri social!

About the author: Camilla, Blog Ambassador

About the sources:

Articoli:

Video:

Leave a Reply