Ciao! Benvenuto/a in un nuovo articolo di Thesis 4u.

Quello di oggi è un articolo speciale in quanto nasce dalla collaborazione di Thesis 4u con JEF Napoli, la Junior Enterprise della Federico II di Napoli! In un altro articolo ti abbiamo raccontato come presentarti al meglio attraverso il CV: ti sei perso l’articolo? Dafne, specializzata in Human Resource Management, ce lo racconta qui: CV: i nostri consigli su come scrivere il curriculum vitae (thesisforyou.com)

Oggi invece affrontiamo un’altra situazione di incertezza: quella del primo colloquio di lavoro, un momento estremamente delicato e importante per un neolaureato!

Perché collaboriamo con JEF Napoli?

L’obiettivo della collaborazione con JEF Napoli è quello di mettere in luce l’importanza e i vantaggi del considerare la propria tesi di laurea come un punto di forza nel momento in cui si affronta un colloquio di lavoro.

Il curriculum vitae di un neolaureato infatti è spesso privo di esperienze lavorative e perciò, in questi casi, è importate prendere in considerazione l’elaborato finale svolto in Università come un modo per “rompere il ghiaccio” e come risorsa in sede di colloquio, sia per lo studente ma anche per i recruiter per conoscerti meglio.

Sei curioso/a di saperne di più? Scopriamo insieme JEF Napoli e il valore della tesi di laurea!

JEF e neolaureato

I diversi tipi di tesi di tesi:

Innanzitutto, nell’ambito delle tesi di laurea, è importante rendere nota una distinzione che non è chiara ancora a tutti. Esistono infatti diversi tipi di tesi di laurea, ognuna delle quali è in grado di apportare una serie di competenze e di conoscenze diverse al tesista.

Vediamo insieme le diverse tipologie di tesi e i punti di forza di ognuna:

  • Tesi compilativa: scrivendo una tesi di tipo compilativa, avrai la possibilità di sviluppare skills come la raccolta e la rielaborazione di fonti esterne ed interne, la rielaborazione di articoli scientifici, l’analisi e l’approfondimento di diversi dati, oltre alla capacità di sintetizzare e personalizzare materiale testologico esterno.
  • Tesi sperimentale: molto più comune nelle facoltà scientifiche, avrai la possibilità di cimentarti e di immergerti a 360° in quella che è la professione per cui sta studiando. Imparerai l’arte della pazienza e dell’organizzazione, imparerai ad essere autonomo e a lavorare da solo ma anche a confrontarti con gli altri, oltre che dovrai essere in grado di saper conciliare esperimenti, studio e vita personale. Non un gioco da ragazzi!
  • Tesi in azienda: questo tipo di tesi ti permetterà di avere un primo vero approccio con quello che è il mondo del lavoro e, in particolare, il mondo delle aziende. Avrai la possibilità di sviluppare una serie di soft skills importanti nel mondo aziendale, come ad esempio il lavorare in team e imparare “l’arte del mestiere” da chi ormai è in questo mondo da molto più tempo.
  • Tesi all’estero: questo tipo di tesi è un modo per potersi mettere in gioco, per poter esplorare nuove culture, per ampliare la propria mente e mettere in pratica, all’interno della tesi, tutto ciò che si ha imparato vivendo sulla propria pelle le differenze culturali e lo stile di vita proprio di un nuovo luogo.

Tutto chiaro per ora? Adesso possiamo passare al fulcro dell’articolo, spiegandoti com’è meglio raccontare la propria esperienza di tesi durante un colloquio di lavoro!

Con JEF Napoli ti raccontiamo come valorizzare la propria tesi durante un colloquio di lavoro:

JEF: colloquio di lavoro

Come abbiamo già detto all’inizio, molto spesso il curriculum vitae di un neo laureato è piuttosto privo di esperienze lavorative. Su che base perciò i recruiter possono conoscerti meglio?

Un buon modo per rompere il ghiaccio, per entrambi, è sicuramente farti domande sulla tua esperienza di tesi! Importantissimo perciò potrebbe essere, innanzitutto, portare con te del materiale a proposito della tua tesi, che possa essere interessante, accattivante, che racconti qualcosa di te, che metta in risalto ciò che hai imparato in modo puntuale durante la tua esperienza ma anche che possa far comprendere chi sei tu, la tua personalità e i tuoi punti di forza.

Secondo Thesis 4u e JEF Napoli è importante non aver paura di raccontare anche le tue difficoltà durante la stesura della tua tesi! L’importante è girare il tutto a tuo favore e far comprendere al recruiter che, anche ciò che non è andato per il verso giusto, è stata un’opportunità per imparare qualcosa di nuovo, per crescere e per mettere in luce che si ha avuta la forza e la determinazione di superare tutti gli ostacoli incontrati.

Se hai svolto una tesi in azienda, ad esempio, racconta che tipo di mansione hai svolto, da chi sei stato affiancato e cosa hai imparato concretamente durante la tua esperienza. In questo caso la tua tesi potrebbe essere perfettamente integrata all’azienda: grazie ai tuoi progetti, alle mansioni svolte e a ciò che hai imparato potresti apportare delle modifiche interessanti e risolvere problemi aziendali ancora irrisolti, confermando ciò che Thesis 4u ha sempre creduto: il tesista è una risorsa molto importante nell’ambiente aziendale!

Se hai svolto una tesi compilativa invece, metti in risalto la tua capacità di analisi critica dei dati, di riflessione, di scovare informazioni e fonti ancora poco conosciute. Sarai sicuramente stato capace di sviluppare un senso critico e analitico, dovendo interagire con una serie di fonti da rielaborare e far tue. Raccontalo e mettilo in risalto!

Se hai svolto una tesi sperimentale, concentrati sulla tecnica dello storytelling (l’arte di raccontare storie): racconta la storia della tua esperienza, soffermati sugli aneddoti che ti hanno permesso di imparare e crescere. Ad esempio: durante la tua esperienza di tesi sperimentale hai somministrato dei sondaggi? Hai avuto dunque la possibilità di rapportarti con le persone, con i loro dati e, di conseguenza, con le loro vite! E’ un punto interessante su cui soffermarsi, menzionalo!

Se hai svolto invece una tesi all’estero, ti consigliamo di evitare di menzionare il classico “sono andato all’estero per imparare una nuova lingua!”.

Questo è sicuramente un aspetto importante e da non trascurare, ma non è quello il senso della tesi all’estero. Racconta di aver vissuto la tua esperienza attivamente, di aver esplorato dei luoghi e di esserti messo in gioco in un ambiente e con uno stile di vita completamente distante dal tuo quotidiano. Questo sarà sicuramente un punto a tuo favore, perché racconta di te una forte propensione alle novità e alle sfide lavorative!

Colloquio di lavoro: non solo la tesi come punto centrale

JEF: oltre la teoria, l'importanza dell'esperienza pratica

Con JEF Napoli ti raccontiamo anche altri aspetti del colloquio di lavoro.

Parlare della propria esperienza di tesi durante un colloquio di lavoro è importante per “rompere il ghiaccio” e per mettere in risalto tutte le competenze acquisite durante il lavoro svolto. Ma non è l’unica cosa da fare!

La tesi può essere lo specchio di ciò che siamo e di ciò che ci interessa, ma non sempre riesce ad esprimere quegli aspetti di noi stessi che, se non menzionati, potrebbero essere trascurati.

Anche se non hai mai avuto esperienze lavorative durante il tuo percorso universitario, menziona tutte quelle attività che ti hanno permesso di crescere e di sviluppare delle competenze utili per il mondo del lavoro:

  • esperienze di volontariato e di cooperazione internazionale;
  • esperienze presso seminari ed eventi;
  • progetti di gruppo universitari interessanti;
  • se sei stato vincitore di un qualche concorso o di borse di studio;
  • se hai fatto esperienze all’estero, come ad esempio l’Erasmus;
  • esperienze di associazionismo e in Junior Enterprises (proprio come JEF Napoli!)

Sono tutte esperienze che ti permetteranno di comunicare di non aver limitato la tua conoscenza alla teoria, allo studio passivo delle cose, ma che hai avuto la voglia di confrontarti con esperienze che comprendevano qualcosa di pratico e che ti hanno permesso di acquisire competenze utili.

Chi è JEF Napoli? Conosciamola insieme!

JEF Napoli

JEF Napoli è la Junior Enterprise dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, un’associazione no profit che opera sul mercato come società di consulenza ad Aziende, Piccole e Medie Imprese, oltre che Start-Up. JEF Napoli è un’associazione gestita interamente da studenti scrupolosamente selezionati tra i numerosi corsi di laurea dell’Università Federico II di Napoli, con l’obiettivo di offrire ai propri associati un ambiente di apprendimento pratico oltre che un ponte con il mondo delle aziende.

Vuoi saperne di più? Visita i loro profilo Instagram cliccando qui!

Sei alla ricerca di una tesi in azienda? Thesis 4u è qui per te!

E tu? Conoscevi JEF Napoli? Conosci altre esperienze imperdibili che possano valorizzare il neolaureato durante il colloquio di lavoro? Diccelo sui nostri social!

About the author: Arianna, Blog Ambassador.

Editato da: Laura, Blog Coordinator.

Leave a Reply